FIRST DATE BOOK TAG

19.09.2017

Benvenuti a tutti a un altro "quando i booktuber invitano tutti a fare il TAG e tu ti senti, inconsapevolmente taggata"...

Per questo altro stupendo TAG dovete ringraziare Gabriella di "Fangirl In Love With Books", che vi invito a seguire immediatamente se non lo fate già!

Vi lascio qui il suo video, molto più professionale e decisamente più interessante del mio... perciò se vi sentite depressi dopo avere letto il mio "book-tag", date un'occhiata al suo!

Per farmi gli affari vostri: voi lo avete avuto un primo appuntamento?

Io, non esattamente: la mia prima storia amore è stata una specie di "da amici a fidanzati", perciò non riesco a capire esattamente quando è stato il mio primo appuntamento con il mio primo ragazzo... (Sì, sono stupida, lo so).

Ma ora, terminiamo con il gossip (e le mie rivelazioni inutili) e iniziamo con il TAG!

IL PRIMO APPUNTAMENTO IMBARAZZANTE:

Non un brutto libro, ma non è scattata la scintilla.

Qui vi parlo di un libro che troverete recensito sul blog domani: "Noi siamo tutto" di Nicola Yoon.

Non è stato un brutto libro, ma penso che ci fosse una specie di disarmonia tra i miei ritmi di lettura e quelli a cui andava il libro, per non parlare del fatto che secondo me Maddy non riesce a coinvolgere nel suo mondo il lettore.

Nonostante questo è stato un libro molto carino e con un approccio molto interessante, ma fino alla fine non mi aveva convinto per niente e anche lì, non sono rimasta molto sorpresa da tutte le rivelazioni...

Se vi ho incuriosito con questa breve anticipazione, ritornate sul blog giovedì per leggere la recensione di questo libro, di cui esce il film proprio quel giorno! Voi andrete a vederlo? Io sono sempre curiosa di vedere come i registi riadattano al grande schermo le nostre "pagine" preferite!

IL PRIMO APPUNTAMENTO SCADENTE:

Un libro più brutto di quello che ti aspettavi.

*cerca di non tirare fuori "Anna e il primo bacio a Parigi"* 

Se avete letto la mia precedente recensione di "Signora della Mezzanotte" (di cui vi lascio il link qui sotto), sapete che non ho amato per niente "Città del Fuoco Celeste" di Cassandra Clare.

Le mie aspettative sono state tutte deluse e non ho per niente apprezzato la fine, secondo me un bel "contentino" per tutti!

Ora vi prego non odiatemi, e magari spiegatemi invece se e perché invece vi è piaciuto l'ultimo libro della seconda trilogia di Shadowhunters, così magari la mia testa dura potrà dargli una seconda possibilità!

IL PRIMO APPUNTAMENTO BEN PREPARATO:

Un libro migliore di quanto ti aspettavi.

"Méto: la casa" di Yves Grevet.

Ok, dovete sapere che la mia mente quando ero più piccola, per qualche strano problema non riusciva ad amare i libri con protagonisti maschili: sessismo rovesciato o semplicemente l'intrinseca convinzione che difficilmente riuscirei a immedesimarmi nella mente del protagonista...

Ora, leggo di tutto e di più tranquillamente, nonostante preferisca leggere fantasy con protagoniste femminili, che spero e prego non ricadono nei soliti cliché.

Però questo libro, nonostante queste premesse, mi ha colpito con una forza e intrigato in un mistero così fitto e complicato che io non ho dormito per intere nottate per la narrazione veloce e dinamica...

Voi lo avete letto? Avete terminato la trilogia? Io purtroppo mi sono fermata al secondo libro, ma spero di recuperare al più presto il terzo!

BELLO FUORI, MA BRUTTO DENTRO:

Un libro bello fuori, ma privo di contenuto.

"Firelight" di Sophie Jordan.

Del "vuoto" di questo libro me ne accorgo in retro prospettiva, visto che ho letto questo libro tra i 15\16 anni, quando ancora non facevo caso a tutti i cliché che avvolgevano i "paranormal romance"...

Cavalcando la scia di "La ragazza drago" di Licia Troisi mi ero convinta a leggere questo libro, nonostante avesse tutti i difetti per non piacermi: una protagonista estremamente ribelle e stupida, a mio parere, e un "forbidden love", per non parlare di una sorella veramente insopportabile (che Nesta levate!).

Questo libro ha una copertina fantastica e anche una trama accattivante, ma non mi ha veramente lasciato niente...

Ma magari mi sbaglio io, voi lo avete letto? Che ne avete pensato?

APPUNTAMENTO AL BUIO:

Un libro che hai scelto senza sapere niente.

"Eleanor & Park" di Rainbow Rowell, di cui non sapevo niente a parte il fatto che aveva spezzato il cuore a chiunque lo avesse letto...

... compreso il mio.

E devo ammettere che il non avere ricevuto spoiler o non essere andata a cercarli ha reso il romanzo ancora più emozionante! 

Trovate qui la mia recensione:

SPEEDING DATE:

Un libro che hai letto velocemente.

"Dark Dreams" di Viola Musaraj.

Leggere questo libro tutto d'un fiato è un obbligo quando cerchi disperatamente di scoprire chi diamine sia Urban Skull e di capire cosa è successo quella fatidica notte!

Per non parlare di una fine che mozza veramente il fiato e ci lascia a volere di più! A quando il seguito?

Trovate qui la mia recensione:

IL RIMPIAZZO:

Un libro che hai letto dopo una lettura importante e che perciò non hai apprezzato.

Ok qui posso citarlo: "Anna e il primo bacio a Parigi" di Stephanie Perkins.

Ho letto questo libro subito dopo "Fangirl" di Rainbow Rowell, che è uno dei libri che avranno sempre uno spazio speciale nel mio cuore, per ciò che mi hanno donato, perciò non sono riuscita ad amare questo libro, che già era pieno di difetti, ma il mio amoare per il libro precedente non deve avere aiutato...

Trovate qui la mia recensione:

TROPPO ENTUSIASTA:

Un libro che ci ha provato troppo

Ok, per favore non odiatemi, ma qui vi devo citare "Queen of Shadow" di Sarah J. Maas e questo non vuol dire che io abbia apprezzato e amato questo libro, ma come la categoria precedente io lo ho letto dopo "Heir of Fire", che è il mio libro preferito della serie di Trono di Ghiaccio, perciò ho trovato un po' vuoto questo quarto libro.

Mi sono divertita tantissimo con tutte le avventure della Corte di Terrasen, ma allo stesso tempo c'erano lunghissimi periodi morti e non ho apprezzato tutte le azioni di tutti i personaggi...

Naturalmente non posso odiare questo libro, ma penso che rientri perfettamente in questa categoria... 

Non odiatemi, per favore... 

Trovate qui la mia recensione:

IL PRIMO APPUNTAMENTO PERFETTO:

Un libro che fatto tutto bene.

*tira fuori "Tower of Dawn", per poi rimetterlo a posto nella sua libreria* il mondo non è pronto per questo sclero.

Ok allora vi parlo di un libro che non cito molto spesso ma che amo, chiamato "La Canzone di Achille" di Madeline MIller.

Sappiate che se durante il primo appuntamento parleremo di "La Canzone di Achille", siete sulla strada giusta per conquistare il mio cuore (poi naturalmente dovete essere solo un guerriero illyriano\Fae, ma questi sono dettagli).

Ho un amore particolare per questo libro, per la mia indole da classicista e per il fatto che mia molto colpito l'utilizzo perfetto del punto di vista di Patroclo...

Leggetelo e immediatamente vorrete piangere sull'Illiade!

Trovate qui la mia recensione:

UN PRIMO APPUNTAMENTO UMILIANTE:

Un libro che sei imbarazzato di ammettere che ti è piaciuto.

Nessuno, penso visto che io amo tutti i miei bambini-libri (e la gente lo sa che sono strana...).

Però vi posso dire che un mio compagno mi ha mezzo-preso in giro quando leggevo "Lolita" di Nabukov e io gli ho tirato il libro contro...

*Eroine, paladina della giustizia*...

Qui finisce il TAG, io vi ringrazio per avere partecipato e taggo chiunque come me ha un canale o un blog e desidera farlo! Mandatemi un messaggio se decidete di farlo, così che possa leggere le vostre risposte! Sono curiosissima!

E il vostro primo appuntamento ideale come sarebbe?

Il mio è decisamente:

Alla prossima!

Eroine.