"Paper Prince" (The Royals, #2) di Erin Watt

13.09.2017

SPERLING & KUPFER

17,90 EURO (copertina rigida).

TRAMA:

Ella Harper se ne è andata da casa Royal segnando il declino dei Royals, iniziando da Reed, sempre più distrutto dalla consapevolezza di essersi lasciato sfuggire l'unica cosa bella che gli sia capitata.

Easton continua con la sua spirale autodistruttiva di droghe, sesso, alcol e scomesse, mentre Brooke è tristemente ritornata con Callum, disposto a tutto pur di far ritornare Ella.

A scuola domina Jordan e di conseguenza il caos più totale!

Riuscirà il ritorno della nostra Ella a riportare un alone di normalità e di benessere su questa famiglia disastrata?

Ma soprattutto sarà ancora disposta ad avere a che fare con la famiglia che le ha distrutto il cuore?

<<Da questo momento in poi, sono i miei nemici>>

RECENSIONE (4\5):

Rimaniamo sempre sullo stesso livello di trash del primo, con affermazioni decisamente poco lusinghiere e eleganti, e caratterizzato da questa eterna dimensione che "sembra realtà ma non lo è", in cui una persona più rintracciare tranquillamente una giovane ragazza scappata, per non parlare del sensore alla porta...

Comunque questo libro si merita una stellina in più perché, nonostante ci siano queste premesse, il libro è riuscito comunque a progredire in un modo decisamente interessante, per non parlare del fatto che secondo me questo è un perfetto esempio di come un secondo libro deve venire scritto: deve essere fatto per rispondere alle domande che ci sono sorte durante la lettura del primo, ma deve lasciarci anche qualche ombra di dubbio.

Soprattutto dopo una fine del genere...

Sono molto felice che le scrittrici abbiano deciso di non dare una svolta banale alla fine cliffhanger del primo libro, facendoci rivalutare completamente diversi personaggi (Reed ti odio un po' di meno...), per non parlare di tenerci sempre all'erta rivelando lentamente tutti i segreti della famiglia Royals.

Proprio per queste continue e sempre sorprendenti rivelazioni, mi sono innamorata ancora di più dei personaggi, che secondo me hanno avuto un qualche tipo di crescita (seppure minima) all'interno del libro.

Ripeto non è un libro impegnativo e impegnato, con spunti decisamente importanti e idee rivoluzionarie, ma è una lettura molto interessante e innovativa con tante scene che posso soddisfare noi amanti di un rosa in cui, finalmente, la protagonista è capace di rispondere a voce alta e agire in prima persona!

IT'S SCLERO-TIME:

(Questo è un piccolo spazio che mi prendo per spiegare in modo meno professionale cosa mi ha colpito del libro, in modo più approfondito, perciò WARNING SPOILERS AHEAD!).

Ok, diciamo che ultimamente gli scrittori mi stanno soddisfacendo molto con i loro finali e questo non solo mi ha reso felice, ma mi ha lasciato del tipo "WTF?!".

Voi dopo quella fine, avete teorie? Io una e spero che sia quella giusta, perché se Reed ha fatto quello che lo accusano, io ho perso la mia fiducia negli scrittori per sempre (non che ne sia rimasta molto dopo Maven...).

Reed lo ho riscoperto e sono molto felice di annunciarvi che non è più a rischio di calci genitali (di quello se ne è occupata Valerie, grazie Valerie), ma non provo ancora verso di lui l'interesse che ho per Easton e per i gemelli, che ho apprezzato moltissimo in questo libro. 

Sono felice che la sua storia non sia ovvia, nonostante ci sono stati diversi punti abbastanza prevedibili nella trama, ma che le scrittrici hanno gestito in modo abbastanza interessante.

Ho rivalutato anche Gideon, che per me era uno sconosciuto fino alla rivelazione di Reed, riguardo a lui e a Dinah, che (commentate se la pensate anche voi così) è ufficialmente spazzatura... (vai nell'angolino assieme a Amarantha e Maeve!).

Infine ora non ditemi che Callum Royals non merita una maggiore adorazione dopo ciò che ha fatto in questo libro, per non parlare del fatto che ci ha allegramente "trollati" tutti, perché lui sapeva tutto, TUTTO!

Perciò non so voi ma io mi affido a lui fino all'ultimo, per non parlare del fatto che, non so voi, ma io lo "shippo" con Steve... 

Parliamo della scena dello scontro tra Jordan e Ella: il 2017 non ci avrà dato tante gioie, ma io non mi dimenticherò mai di Feyre Archeron che rompe la mano a Ianthe, Nesta Archeron che risponde che è una strega, sempre Nesta che "chiude" Helion, e soprattutto di Ella Harper che strappa le extension a Jordan.

E poi non perché le ha detto qualcosa, ma per vendicare una ragazza...

Ecco questa è una cosa molto da "dimensione dei romanzi rosa, che non penso\spero che succeda nella realtà" (se vi è successo scrivetemelo!), ma in cui mi io ero tipo "Vai Ella!".

La violenza non è mai una risposta ricordatavelo.

Ella Harper è ancora più agguerrita di prima, anche se secondo me ha ceduto troppo presto a Reed...

Ho adorato Valerie, da quando ha tirato un calcio nelle scatole di Reed, e dimostra, con Feyre, che se il nome del vostro fidanzato inizia con "Tam", è un "Tool" (un'idiota, per non usare termine peggiori), spero che trovi qualcuno con cui uscire e che le voglia molto più bene di Tam (io sto puntando su Wade...).

Reed continua ad avere i modi di uno scaricatore di porto, e lo sapete se seguite la mia pagina Facebook (Eroine, passione lettrice)...

Il libro mi è piaciuto molto di più del primo e dopo quella fine non vedo l'ora di sapere che cosa succederà!

Scrivetemi le vostre teorie a eroine.penzel@libero.it.

Alla prossima!

Eroine.

Ultimi post nel mio blog

Leggi le novità di questa settimana
 

Top 5 NOTP

06.12.2017

Salve e benvenuti al nostro appuntamento settimanale in cui vi espongo le mie opinioni, probabilmente impopolari e di scarsa importanza e voi fingete che vi interessino...

Ok, anche questa settimana riesco a portarvi una recensione a tema Christmas (su cui sto già facendo due challenge su Instagram, piattaforma in cui mi trovate sotto il nome di @eroine.penzel, e che vi consiglio di seguire, visto che è il social su cui mi tengo più attiva, anche nei periodi meno attivi...).