Rapid Fire Book-Tag

27.11.2017

Ed eccomi finalmente tornata sul blog!

Scusate per l'incresciosa assenza, dovuta al "Black Friday", in cui anch'io ho fatto i miei danni, che arriveranno tra un paio di giorni per la mia felicità, perciò nel frattempo non mi resta che aspettare davanti alla mia porta di casa in attesa che arrivino...

... no, sto scherzando (forse...), ho un blog da mandare avanti, un dovere a cui non posso di certo sottrarmi, perciò eccomi qua con un nuovo book-tag, in cui sono stata taggata da ben due personcine (volevate veramente che facessi questo book-tag!), che ringrazio e che apprezzo tantissimo @cami_e_i_suoi_libri @peachyqueencosplay, che è una cosplayer stupenda, assolutamente da seguire!

Ma ora, bando alle ciance e iniziamo!

EBOOK O LIBRO FISICO?

Per quanto ci sia stato un periodo della mia vita in cui non volevo proprio saperne di leggere libri in versione ebook, ultimamente sto recuperando anche questa pratica, sia per evitare di andare in bancarotta (cosa che faccio comunque perché spendo e spando per gadget dei miei fandom preferiti!), sia perché ogni tanto è più comodo!

Ma niente, NIENTE, sostituirà il piacere di leggere un bel libro, stampato su carta che profuma di inchiostro.

Perciò bello questo ebook, ma datemi il mio bellissimo libro fisico!

COPERTINA RIGIDA O FLESSIBILE?

Ok, qui sono particolarmente strana, perché sebbene in generale non abbia preferenze e ricorra molto spesso al principio "voglio comprare un libro, ma non spendere troppi soldi", posso dire sinceramente di preferire le copertine flessibili, perché nonostante siano molto meno resistenti (che poi questo dipende molto da copertina a copertina...), sono secondo me più comoda per essere portate in giro, inoltre mi sento sinceramente meno in colpa nel rovinare una copertina flessibile che una rigida (sono una persona strana, se non lo aveste capito...).

Inoltre secondo me c'è uno strano affetto, trasmesso nelle copertine flessibili, che, sempre a mio parere, sanno più di casa...

SHOPPING ONLINE O IN NEGOZIO?

Datemi pure dell'ingenua ma io ho scoperto solo ultimamente i vantaggi dello shopping online e perciò mi sento molto legata alla mia cara libreria, nonostante quest'ultima non manchi certo di difetti: la possibilità che il libro non ci sia ancora, assieme al dovere comunque intrattenere certe conversazioni magari con librari inesperti e decisamente non accoglienti...

Però non posso fare a meno di dirmi nostalgica e attaccata alla tradizione di entrare nella mia libreria preferita!

TRILOGIA O SERIE?

Trilogia?

Non so perché ma per quanto voglia che certe avventure non finiscano mai, l'unità di misura perfetta nei libri secondo me è la trilogia, perché ho visto tantissimi libri rovinarsi nel quarto libro invertendo l'intera storia e il carattere dei personaggi, non riuscendo a non far sentire il lettore come se la storia fosse tirata troppo per le lunghe...

Naturalmente qui non mancano le eccezioni in cui tre libri sono troppo pochi!

EROI O CATTIVI?

Anti-eroi, cioè quei personaggi, che generalmente sono buoni, cioè hanno comunque come obbiettivo di aiutare il protagonista, ma non di loro spontanea volontà come un alleato, ma perché il loro obbiettivo è in qualche modo legato a quello del protagonista e perciò si ritrovano, invischiati in quelle avventure.

Inoltre potrebbero avere metodi e caratteristiche decisamente poco eticamente corrette: ma è più divertente così...

UN LIBRO CHE VUOI CHE TUTTI LEGGANO:

("Empire of Storms", così soffriamo tutti insieme...).

Penso che consiglierei a tutti di leggersi "La linea di traguardo" di Paola Zannoner, perché a parte il fatto che quella donna è praticamente stata tutta la mia adolescenza, e che le devo un sacco in fatto di scelte e crescita, il libro è una storia veramente stupenda e più e più volte mi sono approcciata a rileggere il libro perché ogni volta trovavo qualcosa di più straordinario!

RACCOMANDA UN LIBRO CHE E' POCO CONSIDERATO:

Grazie al film del 2014 conosciamo tutti "The Giver" di Lois Lowry, ma sono veramente in pochi ad avere letto il seguito di quel libro "La Rivincita", un libro ancora più straziante del primo e vi giuro che tutti i libri che Lowry ha in qualche modo scritto mi hanno traumatizzata fortemente e resa più consapevole e forte, ma in questo suo secondo libro mi sono rivista molto perciò no posso fare a meno di consigliarvelo!

L'ULTIMO LIBRO CHE HAI FINITO:

Proprio ieri sono riuscita a finire "Assassinio sull'Orient Express" e sono tutt'ora "mindblown" e sono curiosissima di vedere la trasposizione cinematografica, con Judi Dench e Daisy Ridley, che dovrebbe uscire nel mese di dicembre e io sento già che dovrò portare i miei amici a vederlo assolutamente!

L'ULTIMO LIBRO CHE HAI ACQUISTATO:

Approfittando di un'occasione veramente d'oro per il "Black Friday" ho acquistato il libro "The Beauty and The Cyborg" di Miriam Ciraolo, che sono curiosissima di leggere sia perché ne ho sempre sentito parlare benissimo, sia perché è un "re-telling" di "La Bella e La Bestia"!

COSA USI COME SEGNALIBRO?

Un segnalibro che mi ha regalato una mia carissima amica, e in cui c'è un disegno di Klimt che è praticamente uno dei miei pittori preferiti (sono innamorata della Secessione Viennese, capitemi...).

LIBRI USATI: SI O NO?

Dipende: cioè non dico mai di no ai libri, ma preferire averli integri o almeno in buone condizioni, perciò se trovo super offerte con prezzi veramente speciali e magari le pagine sono ingiallite o magari c'è qualche piegatura non sono decisamente contraria a compare il libro.

Ma se penso che il libro non valga il suo prezzo evito...

Però devo ammettere di amare "Libraccio"...

TOP 3 DEI TUOI GENERI PREFERITI:

  1. Fantasy (più precisamente High-Fantasy).
  2. Romance (Contemporanei e Paranormal).
  3. Classici.
  4. (Baro e aggiungo anche i thriller!)

PRENDERE IN PRESTITO O COMPRARE?

Ho un problema con "il prendere in prestito" in quanto non sento il libro come mio e spesso finisco per non leggerlo nemmeno, perciò non nego l'utilità delle biblioteche, ma quando si tratta di libri da leggere volontariamente e per piacere, non esito a comprarli!

PERSONAGGI O TRAMA?

Per quanto mi possa affezionare ai personaggi, credo che quello che salva veramente un libro è una trama interessante e decisamente chiara, in quanto un bel plot-twist concede a mio parere di riprendersi, inoltre si può sempre credere (sperare) nella crescita di un determinato personaggio...

Il Tag finisce qui! 

Come al solito spero che vi sia piaciuto e vi auguro una buona serata, ma prima lasciatemi fare una piccola domanda? 

Preferite le librerie o gli store online, per l'acquisto di libri?

Alla prossima!

Eroine Penzel.