"Avatar (#2): La Ricerca" di Gene Luen Yang e Gurihiru

14.02.2021

TUNUE'

16, 90 EURO (Copertina Rigida)

TRAMA:

Alla ricerca delle sue vere origini, Zuko finirà per scoprire molto di più, riguardo se stesso, la sua famiglia e soprattutto cosa fare con il regno che ha ereditato.

Affiancato da sua sorella, che non esita a infilargli i bastoni tra le ruote e la vecchia squadra, composta da Aang, Katara e Sokka, che lo ha sempre supportato, partirà alla volta di una grandissima avventura e alla riscoperta di se stesso.

<<Tutto quello che ho fatto, l'ho fatto per proteggerti>>

RECENSIONE (4/5):

Come è mio solito, voglio iniziare con il ringraziare sia la casa editrice Tunué per avere deciso di collaborare con me e il mio blog di nuovo, e la nostra brillante coordinatrice Valentina (bookish_brainer) per avere di nuovo organizzato tutto.

Come probabilmente sapete già, sono una grandissima fan del franchise "Avatar: The Last Airbender", e ho adorato sia il cartone che la graphic novel che narra gli eventi seguenti.

Anzi ammetto che la graphic novel mi ha stupito tantissimo, in quanto è stata in grado di approfondire tantissime tematiche importanti che secondo me aprono il libro a un pubblico molto vasto, perciò posso solo dirvi che se non avete ancora letto questa meraviglia, vi ordino di recuperarlo immediatamente.

Se ancora non siete convinti, ecco qui sotto il link alla mia recensione del primo volume della saga, e non appena avete finito di leggere la recensione e in seguito il primo volume ritornate qui in modo di potere scoprire cosa penso di "Avatar The Last Airbender: La Ricerca".

Detto questo è mia intenzione avvertirvi che da ora in poi ci saranno alcuni spoiler riguardanti il volume precedente e il cartone.

Ma passiamo alla recensione.

Devo ammettere che questo volume mi ha colpito di meno del primo, principalmente perché i temi interessanti riguardanti la rinascita di un regno e di un popolo rimangono un po' in secondo piano, in quanto questo secondo libro si concentra sul rapporto tra fratello e sorella.

Però secondo me il volume è rimasto un pochino piatto per quanto riguarda i temi dietro le vignette, soprattutto perché venivano praticamente gettati davanti agli occhi dei lettori e non lasciati intuire come nel libro precedente.

Nonostante questo, però il libro riempie questa mancanza con una trama molto più interessante del primo, soprattutto perché ci permette di conoscere un personaggio che nel cartone animato rimane molto misterioso e sto parlando di Ursa, madre di Zuko e Azula.

Personalmente ho trovato stupenda l'intera storia e soprattutto il modo in cui è stata raccontata in un modo decisamente non prevedibile, ma che allo stesso tempo ammicca al lettore permettendogli di seguire il filo del discorso e del racconto.

Ammetto che secondo me questo secondo volume è un degno erede del precedente, nonostante potreste trovare un minore focus sulle tematiche, ma la trama vi prenderà immediatamente assieme ai personaggi, sia quelli nuovi, come Ursa e Azula, che quelli vecchi.

Onestamente ho adorato la Gaang, ma ancora di più la caratterizzazione di Azula, tanto odiata nel cartone, ma non per questo meno interessante all'interno della graphic novel, soprattutto perché mostra abilmente la necessità di cercare il proprio destino.

Anche se in modo poco convenzionale.

Non posso che consigliarvi ancora di più questa saga!


La avete già letta?

Alla prossima!

Eroine Penzel.

© 2017 Antonio Giannelli. Tutti i diritti riservati.
Creato con Webnode
Crea il tuo sito web gratis!