"Beauty and The Cyborg" di MIriam Ciraolo

23.01.2018

AMAZON

12,97 EURO (copertina flessibile).

TRAMA:

Cosa fareste se nel nostro mondo quotidiano l'elettricità non esistesse?

Oltre a farvi prendere dal panico per il fatto che il nostro smartphone non funzionerebbe (e adesso come si guardano le puntate di "Stranger Things") finireste nei panni di Bellatrice Sparks, ricercata di Nido delle Spine per avere cercato di riattivare la corrente elettrica.

Bellatrice è geniale e determinata, e la "Belle" della situazione, e proprio quando la sua libertà sta per finire, il futuro le proporrà un'occasione straordinaria, piena di scelte, ma che sarà profondamente importante per il destino dell'intero universo...

... e potrebbe significare aiutare un cyborg burbero nel recuperare il suo "cuore"...

<<"Le pagine sono così fragili ma così potenti. Diceva sempre mia madre, resta sempre qualcosa dopo averli letti, resta conoscenza, resta esperienza, resta un'altra vita dentro la nostra. Una vita che possiamo scegliere solo leggendo." >> 

Il libro di cui vi andrò a parlare è stato al centro di una piccola discussione, perché nonostante sia stato apprezzato da alcune determinate booktuber, un'altra ha pubblicato una recensione negativa.

Detto ciò entrambe le reazioni sono corrette, in quanto un libro può essere sia amato che odiato e ciò non ne da il valore di conseguenza e il fatto che qualcuno odi il libro in questione, nonostante la sua conoscenza o la sua importanza, non vi impedisce di amare questo libro oppure considerare l'ipotesi di leggere questo libro.

Ciò che non è corretto è limitare le due libertà di cui vi ho parlato sopra con un commento pieno di odio e assolutamente non neccessario sul profilo o sotto il video della recensione, sia perché è inutile (nessuno credetemi cambierà opinione dopo avere letto il vostro commento) sia perché non fa altro che alimentare un odio assolutamente non necessario.

Perciò io vi dirò il mio parere, che è un semplice consiglio, e non deve in nessuno modo condizionare il vostro, se non volete né tanto meno offendere il vostro; ma detto questo spero di ottenere da voi lo stesso rispetto.

Dopo questa premessa vi annuncio che per me questo libro ha diversi difetti, che hanno portato il libro a ottenere tre stelline su cinque.

Inizio con il dire che probabilmente sarà stata la hype, ma non ho trovato particolarmente rivoluzionario questo libro, trovandolo invece molto difettoso, in quanto pieno dei tipici errori che si vedono in molti YA, iniziando da una protagonista che a mio parere non si può dire troppo sveglia.

Per l'intero libro non facciamo altro che parlare dell'intelligenza di Bellatrice, ma la poveretta non riesce a collegare fino all'ultimo la filosofia, quando io lo avevo capito fin dal primo minuto in cui era stato menzionato il pugnale.

Naturalmente io da esterna potevo prevederlo per il semplice fatto che è una cosa che mi potevo aspettare (però questo renderebbe la trama prevedibile), e devo ammettere che secondo me ci sono stati diversi punti in cui l'azione non ci veniva spiegate nel migliore dei modi.

Un minuto parlavamo di una cosa e un minuto dopo avveniva l'azione principale, il che mi ha semepre lasciata un po' perplessa, perché nonostante io sia stata sempre una da tralasciare intere pagine pur di arrivare all' "azione", qui mi ci ritrovavo catapultata senza una protezione abbastanza forte e resistente.

Perciò ammetto di avere fatto un po' di fatica a leggere la storia.

Un altro personaggio che non ho amato particolarmente è stata Lulabelle, però in questo caso deve essere stato più per un gusto personale: non so voi, ma per quanto i mondi degli YA in questo caso di uno "sci-fi" siano inventati e pieni di fantasia per me devo essere comunque ricondotti a un qualche misura, cosa che non ho trovato nel personaggio di Lulabelle, che sembrava completamente privo del senso della misura, perciò non mi è piaciuto particolarmente.

Ho apprezzato estremamente il personaggio di Alec, nonostante non sia esattamente fan della sua relazione con Bellatrice, iniziando dal fatto che è un ovvio insta-love e mi sembra leggermente preoccupante il fatto che cinque minuti prima lei o odia profondamente poi "tu hai il mio cuore", cioé capisco che è Alec, e credetemi io sarei stata del tipo "sposiamoci e guidiamo una rivoluzione" dopo due minuti, ma quel cambiamento mi è sembrato troppo improvviso e non spiegato come abbastanza.

Detto questo me la smetto di fare la vecchietta criticona e vi illustro i cinque motivi per cui leggere questo libro!

1) THE WORLD IS DYING:

Penso che il mondo creato da Miriam Ciraolo, l'ambientazione è estremamente interessante, iniziando dal fatto che penso che sia estremamete attuale (il che è sempre utile e interessante), soprattutto per una cosa che accadrà a Bella e che mi ha colpito profondamente perché non ritengo che sia un tema affrontata abbastanza all'interno della nostra letteratura contemporanea.

Oltre a ciò, la Ciraolo ha creato è estremamente innovativo e ciò le fa immediatamente acquistare punti e la mia curiosità!

2) THE BEAUTY AND THE BEAST WE WERE WAITING FOR:

Se non lo sapete (o lo avete capito dal titolo) questo è un re-tellinge della "Bella e la Bestia", il che è sempre molto interessante, sia per la popolarità legata a questa fiaba che è aumentata durante questo anno sia per il film live action della Disney, sia per ACOMAF.

Perciò per chi cerca qualcosa sulla sua favola preferita può benissimo leggere questo libro, per soddisfare questa sua voglia!

3) ALEC:

Ok io ve lo metto come motivo perché ho adorato il suo personaggio: sarà che io mi sciolgo quando i personaggi sono scontrosi per proteggerti, ma poi si rivelano pronti a essere dolci e romantici e soprattutto conoscitori di Shakespeare...

4) PROPRIO SHAKESPEARE:

Piacere mi chiamo Eroine Penzel, e potrei avere una vaga ossessione per Shakespeare...

Se non lo sapete proprio il nome Eroine, deriva da un personaggio di Shakespeare "Ero" di "Molto Rumore per Nulla"...

E il fatto che in questo libro ci siano conitnui riferimenti a questo stupendo poeta è una straordinaria novità, che mi ha fatto apprezzare tantissimo il libro.

5) SONGS AND PAGES:

Ma ve la smettete di rubarmi il lavoro?!

Scherzo scherzo, ma anche qui abbiamo una stupenda colonna sonora per il libro, cosa che fa acquistare ai libri che leggo tantissimi punti in più!

Io penso che più che avere difetti seri, questo libro ha i difetti tipici degli stereotipi degli YA, perciò penso che basterà semplicemente eliminarli dalla scrittura per ritornare sulla "buona strada". Inoltre nonostante gli stereotipi la lettura mi è comunque piaciuta abbastanza da ricevere tre stelline!

Voi avete letto questo libro? Quale è il vostro motivo per leggerlo?

Se non lo avete letto: siete fan della favola di "La Bella e la Bestia!? Vi è piaciuto più il film, ACOMAF o la versione originale-fiaba?

Alla prossima!

Eroine Penzel.