"Fiele d'Ottobre" di Varla del Rio (#Halloween: secondo capitolo)

10.10.2017

BAKEMONO_LAB

12 EURO (copertina flessibile)

CODICE SCONTO: WINTERBLOG17 (valido fino al 31 dicembre).

PREMESSA:

Attendevate con ansia il ritorno della mia rubrica non è vero?!

Be' lo so che non è così, ma io ogni martedì, puntualmente, devo consigliarvi un bel libro per passare un Halloween decisamente interessante!

ll libro che vi consiglio appartiene sempre alla casa editrice "Bakemono_Lab", e assieme al "Yokai: Spiriti Inquieti" appartiene alla sezione Yokai, una piccola categoria decisamente adatta per spaventarsi della realtà quotidiana!

Perciò vi consiglio di dare un'occhiata al libro, cliccando sui due link che vi ho messo qua sopra e nel qual caso io vi avessi convinto a passare una serata a leggere "Fiele d'Ottobre" vi consiglio di usare il mio codice sconto, che vi permetterà di portarvi a casa il libro che più preferite a un prezzo stracciato!

PERCHE' LEGGERE QUESTO LIBRO:  La caratteristica che la Bakemono_Lab sembra privilegiare in questa categoria è la suggestione, cioè la possibilità di farci sentire osservati mentre leggiamo questo libro, oppure la capacità di vedere proprio davanti a noi questa scena.

Lo scenario particolarmente reale, integrato con alcuni elementi "fantastici" ma non troppo ci permette di sentire per primi un brivido sulla pelle, terrorizzati da una cattiverai che sembra così mostruosa eppure si nasconde dietro un involucro umano.

Se i mostri non riescono a spaventarmi, credetemi che quelli di questo libro ci riusciranno.

TRAMA:

Tutti abbiamo avuto incubi così terribili da sembrare reali,quando in realtà non lo erano.

Tristemente per Giulia, invece, tutto ciò che sogna si realizza in qualche modo.

Come se i suoi sogni fossero in qualche modo premonizioni di ciò che sta per succedere, essendo lei dotata di una sensibilità straordinaria, che solo i gatti che la circondano sembrano percepire e in grado di aiutarla.

Ma Giulia non è l'unica a essere dotata di queste straordinarie visioni, e tantissimi personaggi la circondano con più o meno problemi.

Tutti alla ricerca di qualcosa e tutti in qualche modo minacciati da un mostro fin troppo reale.

<<Hai ragione, io non sono reale ma questo sì e fra poco ne avrai bisogno>>

RECENSIONE (3\5):

Ok, devo ammettere che questa è stata decisamente un'interessante e nuova lettura per Halloween, in quanto prende in considerazione, sì un elemento fantastico, estremamente surreale, ma si occupa, senza dimenticarsene, della realtà, inglobandola con abilità nella storia.

Però inizialmente tutto è molto poco chiaro, situazione data, a mio parere, dall'introduzione di troppi personaggi, senza prendersi un momento per spiegare con tranquillità l'elemento fantastico presenta nella storia. Naturalmente capisco l'idea di creare un'aurea di mistero, ma a mi parere l'unica cosa che si crea è una grande confusione.

Questo potrebbe essere sia dovuto al fatto che non ero esattamente concentrata per i primi capitoli, ma lo stile utilizzato e il fatto di presentare una quantità consistente di personaggi non ha di certo giovato alla mia attenzione.

Però la scrittrice si riprende magnificamente, delineando uno svolgimento della trama deciso, chiaro, e contorto, ma solo nella ramificazioni e nelle scelte che fa fare ai suoi personaggi, fortemente caratterizzati, e tutti interessantissimi.

Perciò vi consiglio di continuare la lettura, nonostante possiate riscontrare alcune problematiche per i primi capitoli: io per esempio quando sono arrivata a un determinato punto non sono riuscita più a staccarmi dal libro.

Penso che siano molti interessanti tutti gli spunti che il libro ci mostra, per non parlare dell'atmosfera oscura e decisamente grave che avvolge questo libro, una lettura adatta al clima che si crea nella notte in cui i morti ritornano a riscuotere i loro debiti...

La fine secondo me sarebbe potuta essere un po' più esauriente: molte questioni, a mio parere, sono state lasciate ancora aperta, nonostante il finale sia chiaro e deciso e un perfetto riassunto di tutto il libro, per non parlare che l'andatura quasi "ciclica" del romanzo è realizzata con una maestria che non lascia incompleta l'idea iniziale, e non la rende nemmeno banale.

Magari scopriremo la forza del dono di Giulia, che sinceramente ho adorato come Carla, entrambe caratterizzata da un'umanità quasi toccante e che mi ha portato ad avvicinarmi a entrambe le loro sventure. Eppure non vi lasciate ingannare, sotto quell'umanità si cela molto di più...

Un altro personaggio che mi è piaciuto veramente tanto è stato Agnese, ed e proprio per lei che dico che la questione non mi sembrava ancora conclusa, non avendo ottenuto quasi nessuna informazione su di lei alla fine.

L'antagonista scelto secondo me è terribilmente originale e geniale, nonostante si parta da un concetto molto semplice che Varla Del Rio ha costruito e caratterizzato fino a renderlo un elemento che vi farà molta più paura dei "semplici" Yokai del libro precedente!

Perciò anche se voi fate sogni particolari e siete amanti dei gatti, mentre non lo siete dei mostri spaventosi che popolano i più tipici film horror, dovete assolutamente leggere questo libro per spaventarvi un po'!


Qui sotto vi lascio la mia precedente recensione di "Yokai: Spiriti Inquieti" di Autori Vari, sempre della Bakemono_Lab, che ringrazio per questa interessantissima collaborazione e per la fiducia riposta nel mio lavoro. Spero di poter collaborare ancora con loro!


Che cosa vi aspettate di vedere nella prossima recensione?

Accetto suggerimenti!

Mentre la domanda di oggi è: voi come "festeggiate Halloween"?

Un bel film horror? Oppure a "fare dolcetto e scherzetto" per le strade?

Alla prossima! (Ci vediamo domani con una classifica! Preparatevi...).

Eroine Penzel