HALLOWEEN BOOK-TAG

16.10.2017

Dopo tre giorni di silenzio, ritorno sul blog più felice di prima, perché sono successe un casino di cose belle durante il week-end e perciò sono molto felice di ritornare a scrivere per voi!

Oggi ci occuperemo di un Tag, per il sempre più vicino Halloween e anche per prepararvi alla recensione di domani che tratterà di angeli, per il sondaggio vinto su instagram, su cui ho raggiunto i trecento followers (e continuano a crescere! Perciò veramente grazie tante!).

Infine mercoledì troverete sul blog la mia classifica dei miei personaggi maschili preferiti (e no, non intendo i book-boyfriend).

Dopo questo breve riassunto di ciò che potete aspettarvi per questa settimana, iniziamo finalmente il Tag, in cui sono stata taggata su instagram da "cami_e_i_suoi_libri, che dovete assolutamente seguire, sia perché è gentilissima, sia perché fa foto stupende!

Ma bando alle ciance e iniziamo!

ZUCCA:

Un libro che scaccia via la paura e i tuoi demoni interiori.

Siccome è da un po' che non vi parlo della Maas (sono stata brava, eh?), vi posso finalmente citare "Heir of Fire", terzo libro della serie di "Trono di Ghiaccio" di Sarah J. Maas.

Questo libro non ha segnato solo una crescita emotiva per la protagonista ma anche per me, per non parlare che non ho fatto altro che rileggerlo per tutte le settimane che precedevano il mio esame di maturità perciò mi ha aiutato tantissimo a gestire l'ansia, che è il mio peggiore demone, e la paura di fallire, che invece la mia più grande fobia!

Ragazzi, ma secondo voi hanno Halloween a Erilea? Sappiamo tutti che cosa Aelin non farebbe pur di rimpinzarsi di cioccolato? (E anch'io sono d'accordo con la sua etica...)

SPIRITI:

Un libro che ti ha smosso.

Ce ne sono così tanti e, no, non vi posso nominare "Tower of Dawn" perché sennò esagererei, ma penso proprio che non possiate evitare la mia citazione di "Eleanor & Park" di Rainbow Rowell.

Inizialmente infatti volevo citarvi "Io prima di te", perché siamo tutti d'accordo che ci ha fatto estremamente piangere, ma il fatto è che per quanto triste che fosse il finale, io sono riuscita a calmarmi in qualche modo, distrutta, ma calma.

Ma ho ancora problemi ad accettare il finale di "Eleanor & Park", cioé Rowell quale è il tuo problema per fare finire una cosa così stupenda in quel modo?

Sono ancora sconvolta per quella fine e per i temi trattati, secondo me molto importanti e decisamente attuali, nonostante il libro sia ambientato negli anni '80!

VAMPIRI:

Un libro molto violento e ricco di sangue.

Ok, volevo assolutamente citarvi un libro della "Black Dagger Brotherhood", perché insomma... ci sono dei vampiri, ma poi mi sono concentrata sul problema del sangue e della violenza che per quanto sono presenti nei vari libri di questa serie, sono messi in evidenza molto poco e non decisamente con connotati così terribili come quelli che invece circondano "L'uomo di Neve" di Jo Nesbo.

Ne è uscito recentemente il film, e io non sono ancora andata a vederlo, ma senza dubbio giovedì prossimo troverete la recensione del libro. 

Conoscete questo libro? Avete visto il film?

Jo Nesbo ha una mente pragmatica che non ci evita degli accenni allo splatter soprattutto in questo libro dove le vittime vengono ritrovate in situazioni a dir poco raccapriccianti...

Se ne volete sapere di più, ritornate qui giovedì per sapere di che cosa parla questo temutissimo pupazzo di neve!

ZOMBIE:

Un libro con il tuo cattivo preferito.

"Signore delle Ombre" di Cassandra Clare, di cui troverete la prossima settimana una recensione sul blog!

Perciò per non spoilerare niente a nessuno vi dico solamente che il "cattivo" femmina non mi ha convinto troppo, ma adoro le suggestioni create dal "cattivo" maschio, di cui ho veramente paura, cioè è troppo potente per i miei gusti e con un'arma nascosta che potrebbe peggiorare la situazione dei nostri protagonisti!

LUPI MANNARI:

Un libro dalle mille sfaccettature, in cui i personaggi mutano.

"Fiele d'Ottobre" di Varla del Rio, che mi è stato gentilmente inviato dalla Bakemono_Lab e di cui la scorsa settimana ho fatto una recensione all'interno della rubrica di Halloween, che potete trovare al link che vi lascerò qui sotto!

Non solo questo libro non si può richiudere in un solo genere, ma è pieno di interessantissimi personaggi, che cambiano ognuno nella propria misura!

MUMMIA:

Un libro emozionante e dinamico che ti ha tenuta sulle spine.

"Questo Canto Selvaggio" di Victoria Schwab.

Oltre al fatto che è passato tantissimo tempo da quando ve lo ho nominato per l'ultima volta, l'uscita di "Magic" mi ha fatto tornare voglia di Vicky!

Inizio con il dirvi che questo libro è praticamente perfetto per Hallowen, soprattutto se siete dei fifoni come me, perché non fa esattamente paura, ma ha la straordinaria capacità di farti sentire sulle spine fino all'ultimo alla ricerca di scoprire se i nostri amati protagonisti sono vivi o meno...

Il tutto è circondato da stupende citazioni filosofiche che se non vi convincono a innamorarvi di questo libro, non so che cosa lo farà...

Qui finisce il Tag! Spero di non avervi spaventati troppo e di avervi convinto a rimanere anche per l'appuntamento di domani a cui mi dovete promettere di non mancare, se amate Halloween!

Da che cosa vi vestirete ad Halloween? O da che cosa vi piacerebbe vestirvi?

Il mio costume per questo Halloween è una sorpresa che rivelerò proprio il 31 ottobre (Non è niente di che, perciò non aspettatevi di vedermi uscire vestita da torta, però è un nuovo modo per ringraziarvi di tutto quello che fate per me e per festeggiare Halloween insieme!).

Fatemi sapere le vostre risposte nei commenti e sui social!

Alla prossima!

Eroine.