"La Stirpe dei Ribelli" di Morgan Rhodes

09.05.2018

NORD

5,86 EURO (copertina flessibile).

TRAMA:

Il Destino certe volte sa essere veramente crudele.

Lo sa bene Cleo, che non solo si torva nelle mani dei suoi aguzzini ma dovrà anche sposarne uno.

O Jonas che ha visto il suo ideale fallire e vacillare e assieme a Lysandra si ritrova senza famiglia alla ricerca di una qualche vendetta...

Infine abbiamo Lucia che ha pagato cara la sua ultima magia, e ora si ritrova a vivere in un sonno profondo da cui non sembra destarsi.

Nel frattempo, re Gaius cerca di conquistare ancora di più l'intera antica terra di Mystica e i suoi oscuri poteri, perciò riusciranno i nostri eroi a riconoscere e ritrovare una qualche sorte di luce in un futuro fin troppo oscuro?

<<Sometimes, to regain sanity, one had to acknowledge and embrace the madness>>

RECENSIONE (3\5):

Inizio con il dirvi che sì, in questo libro c'è una chiara crescita di tantissimi personaggi, che sono riusciti a risultarmi molto più interessanti (ammettiamolo Cleo Bellos ha fatto un paio di battutine interessanti), ma devo ammettere che non posso fare a meno di guardare con una leggera punta di dubbio e sfiducia la velocità con cui sono attuati; cioè è ovvio che man mano che noi leggiamo dobbiamo vedere nei personaggi una maggiore crescita, ma questa mi è sembrata un po' troppo veloce...

Soprattutto quello della regina Althea, che ha avuto, almeno su di me, l'effetto di sembrare una pazza, come Lucia all'interno del libro, con l'introduzione di un elemento che mi ha fatto accapponare la pelle, perciò per quanto chiaramente la Rhodes sia riuscita nel suo intento, io penso che sia stata parecchio frettolosa.

Inoltre, altra cosa, troppo veloce nel libro, per almeno, è la velocità con cui la relazione tra Alexius e Lucia si sono messi insiemi: cioè non so voi, ma lui è uno stalker e lei ha chiaramente la sindrome di Stoccolma.

Mi è piaciuta molto la crescita di Magnus e Cleo, probabilmente quelli che hanno ancora remore a lasciarsi andare al loro nuovo carattere, nonostante devo ammettere chiaramente che alla fine (che mi è piaciuta tantissimo) è chiaro che stanno per cambiare definitivamente.

Allo stesso tempo però ci sono altri due difetti che non mi sono piaciuti: iniziamo dal fatto che praticamente Cleo Bellos ha baciato tutti i personaggi maschili all'interno della storia, cosa che non è assolutamente sbagliata, se avesse senso...

No, lei bacia tutti, anche Jonas, che ha una vaga "crush" su di lei, e non si sa chiaramente perché lo faccia, cosa che in un certo senso a me ha dato non poco fastidio, perché per quanto non sia una bacchettona contraria alle relazioni casuali, credo che qualcosa che deve assolutamente essere migliorato è la definizione delle relazioni in questo libro.

Altra cosa che non mi è piaciuta è stata come la Rhodes si è occupata della notte di passione tra Cleo e Aron; devo ammettere che è stata prevalentemente una delusione personale per il fatto che io all'inizio avevo capito che era stato un stupro o almeno c'era stato un chiaro dubbio riguardo al consenso (se siete troppi ubriachi per dare il consenso, vuol dire chiaramente che non lo avete dato, perciò il rapporto non è consensuale), perciò non mi è piaciuto come è stato liquidato infine come un notte in cui è successo qualcosa di sbagliato...

... soprattutto come viene approfondito il personaggio di Aron, che è chiaramente un "predatore sessuale"...

Perciò non so se questa è stata una mia impressione nel primo libro sbagliata, oppure è così, però devo dire che non mi è piaciuta molto questa scelta.

Detto questo i personaggi nuovi sono molto interessanti anche se devo dire che il principe Ashur è scritto molto meglio di Lysandra, che può sembrare odiosa a tratti, ma c'è bisogno di qualcuno che colpisca Jonas al mio posto.

La trama come i personaggi avanza e stupendamente non è più prevedibile, infatti sono curiosissima di scoprire che cosa succederà nel prossimo libro, perché la Rhodes ci ha dato un cliffhanger tremendo...

Voi lo avete letto? Siete curiosi?

IT'S SCLERO TIME:

(Questo è un piccolo spazio che mi prendo per spiegare in modo meno professionale cosa mi ha colpito del libro, in modo più approfondito, perciò WARNING SPOILERS AHEAD!).

Benvenuti, benvenuti, siamo qui riuniti per un matrimonio veramente indimenticabile e non non parliamo di quello di Harry e Megan, ma di quello tra Cleiona Bellos e Magnus Damora, ma incontriamo direttamente gli sposi, prima del matrimonio!

Cleo sei ansiosa? Immagino che sia difficile per te affrontare questa prova, visto che i Damora hanno ucciso la tua intera famiglia, conquistato il tuo regno e ora obbligata a un matrimonio...

CLEO: Non me lo ricordare!

Oh, non era mia intenzione farlo, ma dicci sembri alla ricerca di qualcuno: senti già la mancanza del tuo principe azzurro?

CLEO: In questo momento se lo vedo lo picchio...

Oh, immagino che sia per l'ansia...

CLEO: No, perché mi sta proprio sul... *Gaius la guarda male*... mi sta proprio a cuore ecco...

Oh, che cosa adorabile! Allora ti lascio da sola e vado dal tuo amato.

Signor Damora ci permette una parola?

MAGNUS: *camminando velocemente* veloce, ragazzina...

Certo... certo... be' la principessa Cleo ci è sembrata molto agitata per l'occasione, voi invece siete l'opposto: un consiglio per mantenere la calma?

MAGNUS: Pensare alla testa staccata del corpo della tua nemesi...

Oh... bene... ehm, dove state andando? Il tempio è dall'altra parte!

MAGNUS: Da mia sorella, si è appena svegliata e gradirei parlare con lei prima di dovere sottopormi alle attenzioni della mia amata, perciò... *cerca di evitarmi*...

Oh, certo, capisco, ma un ultima domanda: pensa che la politica di espansionismo di suo padre, basata sul sangue e sul sudore e senza nessun rispetto per il prossimo, ottenuta con l'inganno e il tradimento, sia corretta? E soprattutto manterrà questa politica quando salirà al potere?

MAGNUS: ... mi stanno chiamando, scusate...

Oh, maledizione, il principe ci è scappato! Poco male andiamo a intervistare la folla.

Hey, signore, ci permette una parola?

JONAS: *travestito da civile* ehm... ehm... ehm...

Perfetto! E' entusiasmato dall'idea di un'unione formale tra Limeros e Auranos attraverso questo matrimonio?

JONAS: Ehm... no, penso che questo matrimonio *si avvicinano le guardie*... sia perfetto e spero tutto il meglio per gli sposi *bisbigliando* ... anche che Lord Aron muoia, strozzandosi con il vino...

Grazie mille per la sua opinione, la lasciamo in pace a godere il matrimonio e ci dirigiamo verso un illustre ospite: il principe Ashur.

Signor principe Ashur: che cosa ne pensa di questo nuovo mondo?

ASHUR: E' piccolo e posso farle una domanda?

Tecnicamente dovrei farle io le domande, ma... mi dica...

ASHUR: Ha sentito parlare di un anello magico e della magia?

Vedo che abbiamo già aperto le bottiglie di vino, la lascio alla sua euforia e procediamo con il maestro di cerimonie.

ARON: *già ubriaco* SONO QUI! SONO QUI!

*lo evita come se non ci fosse un domani*

Re Gaius, che cosa si aspetta di ricevere da questo matrimonio?

RE GAIUS: Altro potere... cioè pace e prosperità...

Oh, sono felice... ma sta parlando da solo?

RE GAIUS: Sì, sì Melenia non ti preoccupare, me ne occupo dopo...

Sì, sta parlando da solo...

MAGNUS: ... e succede sempre più spesso.

CLEO: Be' potrei usarlo per spodestarlo.

LUCIA: DOVE E' ALEXIUS?!

NIC: ... penso di essere quello più sano di mente qui...

Bene, direi che il nostro servizio è finito, (in catastrofe)!

Alla prossima!

Eroine Penzel.