"Obsidian" di Jennifer L. Armentrout

14.08.2017

GIUNTI

EURO 6, 90 (copertina flessibile).

TRAMA:

Katy deve affrontare un trasloco per allontanarsi da ricordi fin troppo dolorosi; ma come se il trasferirsi in una cittadina sconosciuta non fosse già una punizione eccolo: Daemon Black, stupendo esempio di ragazzo, caratterizzato da un'aurea misteriosa che lo rende talmente affascinante da essere irresistibile.

Ma c'é un problema: ha un carattere terribile!

E anche il fatto che è un alieno non esattamente una qualità...

Perciò la nostra cara protagonista verrà coinvolta in faide intergalattiche e in un amore-odio decisamente interessante.

"Dee se mi fissa è perché sta pensando a come uccidermi e nascondere il mio cadavere"

RECENSIONE (3\5):

Di certo non è il mio "paranormal romance" preferito: caratterizzato da una serie di cliché e stereotipi che secondo me portano il libro a abbassarsi a livelli sempre più banali, che possono annoiare il lettore.

Sono riuscita a leggerlo volentieri, ma non ho decisamente amato i personaggi, secondo me semplici sagome riprese dai libri romantici, che però la Armentrout riesce a dipingere bene, senza lasciare le cose a metà.

Inoltre lo stile della Armentrout è veloce e interessante, come la sua visione riguardo agli alieni, alquanto originale e interessante, decisamente molto affascinante e adatta a un "paranormal romance", perciò penso che continuerò, lentamente la saga, per vedere cosa la mente perversa della Armentrout si inventerà.

Se siete alla ricerca di una lettura estiva o siete innamorate degli alieni è una lettura consigliatissima, ma mi raccomando non prendetela troppo sul serio!

IT'S SCLERO-TIME:

(Questo è un piccolo spazio che mi prendo per spiegare in modo meno professionale cosa mi ha colpito del libro, in modo più approfondito, perciò WARNING SPOILERS AHEAD!).

Katy, a mio parere, è l'eroie più stupida che abbia mai conosciuto.

Solitamente tutte le azioni delle nostre care protagoniste possono risultare stupide, ma dietro c'é smepre un chiaro motivo che varia da motivi più banali a quelli più originali, ma qui la nostra cara Katy non fa altro che cacciarsi (stupidamente) in una catastrofe dopo l'altra.

"Mi raccomando stai attenta quando vai in libreria! Non dare confidenza agli sconociuti, hanno rapito una ragazza, l'anno scorso!" e lei cosa fa: segue uno sconosciuto!

E' vero che sempre più spesso le protagoniste sono ribelli che non fanno ciò che viene detto loro (ed è giusto che sia così, non siamo mica cani!), ma qui la questione viene usata fino all'esasperazione, soprattutto per il semplice fatto che, per quanto possa essere adorabile Kate, questo tratto la sminuisce.

Daemon, intollerabile e arrogante, dovrebbe essere il mio uomo ideale, invece mi sembra un bambino capriccioso, nonostante possa vedere il suo potenziale e sono sinceramente felice ch ela relazione tra lui e Kate ci faccia un po' soffrire (sono una lettrice parecchio masochista...).

Dee altro carattere intollerabile: troppo dolce e gentile, per non parlare del fatto che sembra anche lei un po' priva di cervello...

Spero che nei prossimi libri avremo la possibilità di analizzare meglio le loro personalità, perché come ho già detto la trama è molto interessante, con pieghe decisamente orginali, per quanto semplice, e la Armentrout ha uno stle dolce e a mio parere pieno di calore (e con questo intendo passione, se mi capite...). 

Non tutto il libro è una serie di cliché, nonostante ce ne siano parecchi, perciò vi consiglio di leggerlo: inoltre (cosa che adoroh!), Katy è una book blogger! Perciò voglio, prima o poi, immedesimarmi con lei!

Leggetelo e poi ditemi che ne avete pensato!

Ci sono altre storie intergalattiche che vi hanno rapito il cuore?

Alla prossima (se ritorno dai boschi...)!

Eroine.