"Phoenic Descending"(Curse of The Phoenix #1) di Dorothy Dreyer (Versione Italiana)

01.11.2017

SNOWY WINGS PUBBLISHING

17, 15 EURO (Copertina flessibile)

PREMESSA:

Volevo semplicemente ringraziare la gentile scrittrice che mi ha inviato questo eArc, per l'opportunità che mi ha dato e anche per avermi fatto conoscere questo stupendo universo, perciò grazie mille, Dorothy!

Seconda cosa: ci sono due versioni di questa recensione, una in italiano (questa) e un'altra in inglese! Fatemi sapere se volete più recensioni bilingue e se c'è qualcosa da migliorare!

E ora iniziamo!

TRAMA:

Quando una scrittrice riesce a fare sembrare "badass" "stelle ninja" capisci che è quella giusta!

Ah, tra parentesi gli amanti di "The Walking Dead" lo adoreranno!

---

Tori è una giovane con una sola missione: debellare la "phoenix fever", che già le ha portato via una sorella, e ora ha contagiato tutta la famiglia.

Ma la cura sembra così lontana e complicata, fino all'arrivo di un "Khaulidian", abitante di un popolo nemico di Drothidia, la terra in cui Tori è nata e viva, con la proposta di una collaborazione: se Tori diventerà la sua spia presso Avarell, che giace vessata da una crudele Reggente, quest'uomo le procurerà la cura per la sua famiglia.

E allora Tori come può dirgli di no?

Peccato che ci saranno molti più ostacoli sulla sua strada di quanti ne avesse previsti!

<<You are worth every risk>>

RECENSIONE (4\5):

Diciamo che la mia espressione alla fine del libro era questa:

"Cosa vuoi dire che finisce così e qui?! No, io ho bisogno del seguito!"

Perciò possiamo dire che è stata una lettura piuttosto piacevole, se non veramente fantastica!

Una trama adrenalinica che ben si adatta al mio amore per le letture veloci e senza fronzoli, con una caratterizzazione più sulle scene cortesi che di combattimento e un'atmosfera di calma apparente che ti abitua fino all'ultimo a non temere per la tua incolumità da lettore, ma poi ti distrugge.

Poi c'è lei, Tori: straordinaria e unica del suo genere, nonostante non manchino tantissimi tratti tipici delle "paladine degli YA" (tra cui un evidente "insta-love", ma possiamo passarci sopra per la stupenda scrittura della Dreyer!), rimane comunque estremamente "badass" e con una mente strategica, per non parlare del fatto che ha come "animale domestico" una volpe... UNA VOLPE!

E anche ha delle armi fortissime!

Un'altra caratteristica straordinaria di Tori è il fatto che non cambia per amore, una caratteristica che apprezzo tantissimo nelle eroine dei romanzi che leggo e che vorrei vedere rappresentata di più!

Bran è adorabile e la vera "damigella in pericolo" della situazione, e ho visto tantissimo potenziale in lui che spero la scrittrice approfondisca, assieme a Finja e il duca Grunmire, che è un cattivo talmente ben fatto che non posso fare a meno di odiarlo-averne paura.

Ho apprezzato la storia d'amore tra la principessa Wrena e il suo interessa amoroso, secondo me descritta molto bene, ma anche estremamente stereotipata sui tratti del "forbidden love", che non sempre io apprezzo e inoltre non sono riuscita ad apprezzare i caratteri delle due quando erano separate (a parte Aurora, che è adorabile come suo cugino...).

Secondo me molte mosse sono abbastanza prevedibili, ma io sono anche quella persona che sospetta di tutti perciò...

Ci sono certe delle imperfezioni che non mi hanno concesso a questo libro di dare cinque stelle, un rating che dedico di certo alla sola scrittura della Dreyer, capace di eliminare o coprire tutti i punti deboli di questa storia, però ho potuto notare abbastanza potenziale che spero la scrittrice utilizza per arrivare con il prossimo libro a cinque stelle.

Se cercate uno YA dalla tinte innovative e una lettura veloce, basata su un concetto semplice ma che si evolve in maniere fantastica be' questo è il libro che fa per voi!

Quale è il vostro YA preferito?

Alla prossima!

Eroine Penzel.