Top 5 Types of Characters I Love

22.11.2017

Benvenuti!

Accomodatevi pure e per favore scusate il mio terribile ritardo, ma ho praticamente passato questo pomeriggio a ricercare un negozio che non ho ancora trovato, perciò vi prego abbiate pietà di questo musetto che mi ritrovo!

Questa è stata la classifica perdente della scorsa settimana, o stasera o domani vi pubblicherò il nuovo sondaggio, in modo che possiate votare chi preferite vedere sul mio computer al più presto!

Inoltre domani, se riuscirò spero di pubblicarvi una nuova spumeggiante rubrica, per ringraziarvi di avere raggiunto 500 followers su Instagram (inoltre vi ricordo che se siete interessati a saperne di più sulla mia storia, dalla fine di Novembre potrete trovare sul mio profilo (@eroine.penzel) i moodboard dei miei personaggi femminili, mentre a 700 followers otterrete anche quelli dei miei personaggi maschili).

(Dopo questa lunghissima e noiosissima nota, che non interessa a nessuno...).

In questa categoria parlerò delle tipologie di personaggi che da sempre mi affascinano nei libri.

Come al solito non c'è un'esatta scaletta di importanza a determinare questa classifica, più che altro l'ordine con cui vi presento queste tipologie, è quello con cui mi vengono in mente!

Come sempre siete benvenuti a farmi sapere se abbiamo qualche tipologia in comune!

Ma ora iniziamo!

I SOPRAVVISSUTI:

Secondo me c'è una profonda differenza tra una vittima e una sopravvissuta: vi sembrerà una frase fatta e magari leggermente offensiva, ma tutto dipende dalla volontà di reagire all'evento che ha comportato una perdita di qualsiasi genere.

E secondo me è molto importante nei libri la rappresentazione di questa seconda categoria: chi riesce a reagire, o meglio chi sceglie di farlo, decidendo, non di dimenticare, ma di combattere e magari anche convivere con quel dolore, ma di cercare a maturare la speranza.

Di questa categoria non posso che menzionarvi la mia amatissima Elide Lochan, che è una sopravvissuta che mi sta particolarmente a cuore, per il semplice fatto che potrebbe tranquillamente sembrare una tranquilla vittima indifesa, fino a che non ti ritrovi con un'accetta nel collo.

Ma adoro anche il Simon dell'epilogo di "Carry On", perché entrambi secondo me sono esempi estremamente positivi, di come si può sempre avere la capacità di riprendersi dagli eventi negativi, anche quelli più quotidiani...

GLI AMICI DEL PROTAGONISTA

Probabilmente perché sarebbe la categoria in cui finirei se dovessi mai finire nell'universo libresco, ma io adoro questa categoria!

Probabilmente scarsamente valutata, ma gli amici dei protagonisti sono praticamente essenziali per la sopravvivenza del protagonista, perché non solo forniscono il sempre utile supporto morale e psicologico, ma anche perché nella maggior parte dei casi fanno sopravvivere il protagonista fino alla fine.

Di questa categoria non posso non nominarvi Cristina Rosales e Grover di Percy Jackson!

GLI ANTIEROI

A me non piacciono né i buoni né i cattivi, ma quella linea di confine che li divide e su cui abilissimi personaggi si destreggiavano.

Decisamente non buoni e né spaventati di sporcarsi di sangue le mani, ma neanche determinati a combinare nient'altro di un po' di caos (che poi diciamola tutta è necessario se si vuole continuare a divertirsi.

Spesso caratterizzati da un sarcasmo di prima classe e un'intenzione goffamente buona, affiancata da un'ambizione leggendaria!

Come posso non amare la mia Lila Bard e il mio Leo Flynn?!

(... e Jason Todd).

MIOPE

Sembra stupido ma non lo è: raramente vedo personaggi miopi nei libri e la maggior parte delle volte gli occhiali a quei personaggi sono utili quanto è utile Tamlin all'interno di ACOTAR. 

Perciò notare anche un piccolo scricciolo come Tess di "Legend", che nonostante sia miope e non può utilizzare o avere un paio di occhiali, riesce ad andare avanti ogni giorno tranquillamente per la sua strada, mi ha fatto veramente affezionare a lei e devo ammettere che (può sembrare banale), ma mi ha aiutato un sacco a credere di più in me stessa...

FANGIRL\FANBOY:

Ok anche questa sembrerà scontata, ma inserite uno dei miei fandom preferiti nelle passioni dei protagonisti di un libri e io fangirlerò a vita con lui, manco fosse reale e io potessi conversare con lui del mio libro preferito (#Doriandovesei?).

Naturalmente però questa categoria deve essere veritiera e non voglio sembrare antipatica nell'escludere qualcuno, ma l'utilizzo di questa categoria può essere un'arma a doppio taglio, infatti se non tratta bene rischia di farci odiare quel personaggio.

Ma se riesce bene... be' troveremo in quel libro qualcuno che ci capisce.

E se non lo avete capito mi sto rivolgendo proprio a Caith, la mia gemella libresca!

Creature belle, scusate ancora per il ritardo e spero che questa nuova classifica vi piaccia!

Io vi lascio con la solita domanda: quale è la vostra tipoolgia di personaggio preferita?

Alla prossima!

Eroine Penzel (che non sta piangendo perché la Maas è incinta e se chiama il bambino Rhysand, io chiamerò mia figlia Elide)