Weatherinbooks Book-Tag

16.11.2017

Come vi avevo già anticipato avrei ultimamente recuperato un paio di Tag, mentre giovedì prossimo, se riuscirò a realizzare spero di portarvi una nuova rubrica che combini la musica alla lettura (come al solito sarà una rubrica poco seria, ma che spero vi possa aiutare con le preoccupazioni quotidiane).

Sono stata taggata in questo Tag, su instagram, da @thenatureofpages, che è del tipo una personcina super adorabile e che fa foto stupende, perciò se non la seguite, correte a schiacciare il bottone "follow", non ve ne pentirete!

Sto inoltre traducendo il Tag dall'inglese, perciò scusate qualsiasi imprecisione o errore...

Ma iniziamo!

SOLE:

Un libro che ti fa sorridere.

"Il bacio più breve della storia" di Matthias Malzieu, perché quell'uomo ha un approccio stuoendo verso la vita, che mette in ridicolo, assieme a tutti i sentimenti che essere vivi comporta e non potete non leggere questo libro senza essere scoppiati a ridere e poi a piangere, almeno una volta!

PIOGGIA:

Un libro che non potevi smettere di leggere.

"Trono di Ghiaccio" di Sarah J. Maas.

Ce ne sono veramente tantissimi di libri che non ho potuto smettere di leggere e sono sicura che se darete un'occhiata al mio blog troverete tantissime menzioni di come non sia riuscita a resistere al piacere della lettura, ma questo è forse quello che quest'anno non riuscivo veramente a posare.

E anche dopo la fine sono andata a rileggerlo più e più volte per prepararmi al suo seguito!

VENTO:

Un libro che ti ha sconvolta.

#Empireofcolcavolocheiosmettodipiangere.

Ma probabilmente vi devo citare in questo caso "Lunatica: storia di una mente bipolare" di Alessandra Arachi, che è praticamente stata la mia prima "avventura" nel mondo del disturbo bipolare, raccontato con una crudele freddezza autobiografa, non decisamente scarna di dettagli particolari, che se siete, come me, incuriositi da questa materia, sconosciuta interamente a voi, potrebbe esservi abbastanza utile!

Vi lascio qui sotto la mia recensione del libro se siete curiosi!

BUFERA DI NEVE:

Un libro su cui avevi grandi aspettative.

"Noi siamo tutto" di Nicola Yoon.

Non dico di averlo odiato, perché in fondo in fondo gli ho dato quattro stelline ed è stata una lettura piacevole ma non era per niente ciò che le mie aspettative (alte) credevano che fosse, e un po' la questione mi ha delusa perché nonostante fosse una storia estremamente interessante e decisamente piena di spunto, per non parlare di graficamente stupenda, non è scattato quella "fiamma" che rende una lettura degna della sua fama...

TORNADO:

Un libro che all'inizio non apprezzavi ma sei finita per amare.

"Legend" di Marie Lu!

Non scorreva, la protagonista era veramente insopportabile (cosa che non mi è ancora passata) e la storia era così poco originale.

Solo per arrivare alla seconda parte in cui praticamente applaudivo la Lu per ogni idea che veniva fuori, perché la carissima autrice ci aveva trollati alla grande...

E quando riesci a trollare i tuoi lettori, sei un'autrice veramente promettente!

Spero di recuperare presto la storia di Day e June e ancor prima "La Battaglia dei Pugnali", che mi guarda triste dalla mia infinita lista di libri da leggere! 

Qui finisce il Tag! Spero che vi sia piaciuto e soprattutto siete tutti taggati a farlo il prima possibile!

In che condizioni meteorologiche preferite leggere? Io assolutamente o sotto l'ombrellone o nel mezzo di un temporale (non ho veramente mezzi termini...).

Alla prossima!

Eroine Penzel.