"Come un'aquila e un delfino" di Claudia Esposito (#SanValentino: secondo capitolo)

13.02.2018

STREETLIB

8,92 EURO (copertina flessibile).

PREMESSA:

"Come un'aquila e un delfino" di Claudia Esposito.

Prima di iniziare volevo ringraziare, di nuovo, l'autrice sia per avermi inviato il suo libro, sia per avermi dato questa grande occasione.

Ho reputato questo libro perfetto per questa rubrica di San Valentino e vi prometto che se anche le premesse sembrano quelle di una qualunque storia d'amore, vi consiglio di dargli un'occasione; non ve ne pentirete!

TRAMA:

Arianna ha un nome epico, come le avventure che il destino ha per lei; se d'altronde possiamo reputare epico un'esistenza votata alla difesa delle vite umane, con un camice addosso.

Medico come il padre, Arianna avrà la (s)fortuna di incontrare Colin e iniziare un'idilliaca reazione con quest'ultimo, fino a che la differenza tra "fare il medico" e "essere il medico" non si farà sentire tra loro due.

Tanti dolori per Arianna la formeranno nell'eroina di questo libro, perché d'altronde: quale eroe ha avuto una vita felice?

<<Dicono che bisognerebbe sapere prima ciò che il destino riserva, perché forse si affronterebbe in modo diverso la propria vita. Ma cambierebbe davvero qualcosa, se si fosse informati in tempo sul futuro?>>

RECENSIONE (4\5):

Inizio con il dirvi che questo libro è stata una piacevole sorpresa, arrivata al momento giusto, in quanto io (se non lo sapeste) per le precedenti settimane sono stata ossessionata da "Grey's Anatomy" (non mi giudicate, per favore...) e perciò leggere di un altro ospedale e della vita di tanti medici era nelle mie corde quando ho iniziato questa lettura.

E' invece stata una sorpresa nel senso che inizialmente, come vi ho già detto nella premessa, ho pensato che fosse una banale storia d'amore, anche perché uno dei difetti che ho rilevato all'interno di questo libro è una narrazione molto dispersiva e quasi fiabesca, ma vi giuro che vi sorprenderà estremamente.

Non dirò come faccio sempre che questo libro nasce da un'idea semplice, ornata di determinati elementi che hanno permesso al libro di diventare uno dei miei preferiti, perché il libro è basato su una struttura molto complessa e innovativa che ammetto non è esattamente nelle mie corde e perciò ho fatto un po' di fatica a leggerlo, ma questo, ripeto, è un mio parere personale.

La storia è molto interessante e ben costruita, e penso che, al contrario della narrazione e dello stile, siamo arrivati a un livello completo che mi è piaciuto tantissimo; a ciò si aggiunge anche il messaggio che ho appreso soprattutto dall'ultima parte del libro e ho estremamente apprezzato!

Questo libro è un piccolo gioiellino, molto più complesso e profondo di quanto può sembrare ed è decisamente qualcosa che potrebbe tenervi compagnia durante San Valentino!


Voi festeggerete San Valentino? Con quale libro?

Alla prossima!

Eroine Penzel.