Recensioni:

E scleri vari...

Hope è la degna figlia di sua madre: forte e ribelle, coglie al volo l'opportunità di unirsi al movimento delle femministe e incontrare il poliziotto Jude, incaricato di reprimere le proteste di quelle donne che vogliono qualcosa di più.

Anna Delarey è una giovane nobile irlandese, dalla reputazione perfetta e maniere ancora più raffinate, l'esatto contrario di Julian, che non solo non ha un cognome e una casa, ma anche un marinaio, che rimane stregato dalla dolce fanciulla.

Annabelle ha un sogno: fuggire dalla sua provincia e non solo per allontanarsi da una realtà che le sta piccola e un passato di insulti e violenze da parte dei suoi compagni di classe, ma anche da una paio di genitori incapaci di dimostrare un po' di amore per loro figlia...