Recensioni:

E scleri vari...

Annabelle ha un sogno: fuggire dalla sua provincia e non solo per allontanarsi da una realtà che le sta piccola e un passato di insulti e violenze da parte dei suoi compagni di classe, ma anche da una paio di genitori incapaci di dimostrare un po' di amore per loro figlia...

Il Protettorato è sempre stata una certezza per i suoi cittadini, dopo la "Notte dei Fuochi", in cui l'Europa è caduta, ma all'improvviso ecco la nascita di una nuova minaccia: un misterioso serial killer, con uno strano "modus operandi", che nessuno riesce a comprendere.

La vita può cambiare con una velocità tale che in un battibaleno scopri di avere due genitori divini di cui uno sconosciuto e un uomo bellissimo ma altrettanto odioso a farti da guardia da corpo e carnefice allo stesso tempo.

La vita di un'adolescente già è difficile, soprattutto se tormentata dallo spettro dell'anoressia e da una possibile guerra tra angeli e demoni.