"E Quando Un Giorno Ti Incontrerò" di Rosy Milicia

24.05.2018

Ragazzi oggi segnalazione molto interessante e particolare in quanto non è una vera e propria segnalazione, ma si tratta di un countdown fino all'uscita del libro in questione, "E Quando Un Giorno Ti Incontrerò" di Rosy Milicia, che uscirà il 28 maggio su Amazon.

E' il primo libro dell'autrice che pubblica questo romanzo da sola, perciò mi raccomando nn perdetevelo!

Vi lascio qui sotto la descrizione e alcuni link utili!

TRAMA:

1990. Ginevra Luciani ha vent'anni, un po' di timidezza nel cuore ma tanta grinta. È cresciuta fra le macchine da cucire dell'atelier di famiglia, insieme a una madre anticonformista e a una zia forse strega che le racconta bizzarre leggende d'amore. Crea capi d'alta moda, disegna abiti d'epoca e... custodisce un triste segreto. Raffaele Medici ha ventidue anni, è bello, impertinente, ironico, ma dietro alla sua maschera da ragazzaccio si cela un'inaspettata malinconia. Studia legge, però lavora in un piccolo cinema. Sogna di diventare regista e anche lui custodisce un triste segreto.

Fra incontri per nulla casuali, film, telefonate, passeggiate per le vie di Trastevere, Ginevra e Raffaele si conoscono, s'innamorano, si confidano, inconsapevoli che ben presto potrebbero essere separati:perché il destino è sempre imprevedibile.

E quando un giorno t'incontrerò è una storia romantica, magica, avvolta da un velo di nostalgia, sullo sfondo di una Roma delle piccole cose.

COUNTDOWN:

La cosa interessante di questa segnalazione è che io faccio parte appunto di un countdown, assieme un altro numero di bookblogger\bookstagrammer (infatti trovate questa mia iniziativa anche sul mio Instagram @eroine.penezel), che potete trovare nelle foto e vi consiglio tantissimo di dare un'occhiata ai loro profili perché sono fantastici e molto più professionali dei miei...

Comunque il tema del countdown è quello degli incontri, un parte molto importante del libro, e il mio tema in modo particolare è quello degli incontri con le persone sconosciute!

Infatti quest'anno ho iniziato l'università e non solo mi sono ritrovata senza molti miei amici, ma anche in una città diversa da quella in cui abito e molto più caotica, allo stesso tempo però piena di tante iniziative.

Sinceramente non mi dispiace trascorrere o partecipare a iniziative (anche le più semplici, come la scoperta di un nuovo negozio), ma quando aspetti l'autobus per recarti a lezione, e quest'ultimo ha un bel quarto d'ora di ritardo inizi a sentire l'ansia assalirti.

... anche se tu sei in anticipo di tipo mezz'ora...

E ti guardo intorno, chiedendoti se dovrai passare la tua vita lì, ad aspettare l'autobus che non passerà mai e già inizi con il testamento e ti penti di non avere detto addio alla tua libreria quando eccola, una ragazza che sembra avere la tua stessa età (cioè quella che hai scritto sulla carta di identità, non quella che dimostri, perché chiaramente per tutti hai quindici anni).

Allora ti avvicini, respiri profondamente, e tiri fuori quel poco di socialità che hai e...

"Anche tu devi prendere quest autobus?"

E devo dire che è stato abbastanza semplice fare amicizia con quello che è il mio attuale gruppo di amici all'università; e nonostante la mia timidezza e il fatto che ero l'estranea, la sconosciuta della situazione sono riuscita a fare incontri veramente interessanti!

E voi, avete mai incontrato uno sconosciuto che è in seguito diventato molto di più?

Alla prossima!

Eroine Penzel