Top 5 LGBT Characters:

30.05.2018

TOP 5 LEGBT CHARACTERS:

Siccome un po' di tempo fa c'è stata la giornata contro l'omophobia, la biphobia e la transphobia e io da tonta quale sono la ho ignorata, ma non per cattiveria quanto più per il fatto che tristemente sono in sessione di esami e ho l'ansia alle stelle...

...perciò scusatemi, ma meglio tardi che mai!

Io ritengo che sia assolutamente necessaria una rappresentazione della comunità LGBT per il semplice fatto che è la realtà in cui viviamo, la normalità, e perciò è giusto rappresentare la realtà (per quanto può essere distorta da mondi fantasy) nella sua interezza, senza dimenticarsi di nessuno!

Fatemi sapere se forse la prossima rubrica dovrà essere sulle cinque ragioni per cui la rappresentazione LGBT è necessaria nei libri!

Ma ora vi lascio alla classifica di oggi!

1) DIANA WRAYBURN:

(Ci saranno degli spoiler perr "Signore delle Ombre", perciò io vi ho avvertiti!).

Allora una delle tante qualità della scrittura dalla Clare è che è sempre piena di tanti personaggi diversi, sia sessualmente che di etnie diverse, ma il caso di Diana mi ha colpito nel profondo, nonostante questo però una piccola menzione speciale per il nostro bimbo Alec Lightwood, che ha fatto un'evoluzione straordinaria all'interno della storia, arrivando dall'essere a disagio per la sua sessualità a adottare un bambino assieme al suo compagno, praticamente marito Magnus, restando un pilastro fondamentale per la comunità Shadowhunter, che ha dimostrato di avere tantissimi pregiudizi-

Tra cui quelli verso Diana, che è una donna transessuale, infatti Diana era nata David, e ha da sempre saputo di essere una donna in un corpo da uomo, ma sottoporsi all'operazione che la avrebbe trasformata in una donna le era proibito, sia per gli ovvi pregiudizi, sia perché si tratta di un'operazione chirurgica svolta da umana, cosa per cui sarebbe bandita dalla comunità Shadowhunter se si sottoponesse a questa pratica.

Nonostante questo Diana si è sottoposta alla transizione, attraverso l'aiuto di Catarina Loss, mantenendo tutto ciò come un segreto alla comunità e fingendosi la sorella dispersa in missione.

Ho amato prima di tutto la delicatezza, ma non stupidità o superficialità, con cui la Clare ha parlato di ciò, ma anche il fatto che ho letto veramente pochi libri su persone transessuali, soprattutto che non si concetrassero su problemi sentimentali o i soliti stereotipi (perciò se ne avete qualcuno da consigliarmi fatelo nei commenti), perciò sono stata felice di leggere una rivelazione del genere!

Speriamo che la Clare continui a stupirci in questo modo!

"I had never realized before how much you can take from someone by not allowing them the words they need to describe themselves." 

Cassandra Clare, "Lord of Shadows".  

2) BAZ GRIMM-PITCH\SIMON SNOW:

Adesso arriverannò le carrellate di coppie che renderanno questo elenco veramente troppo lungo, però ho ritenuto che tutti questi personaggi meritassero una menziona speciale, soprattutto se, come in questo caso e in quello che seguirà, l'altro è stato importante per comprendere la propria sessualità.

In questo caso è Baz a presentarsi come chiaramente omosessuale, e fiero della sua sessualità, estremamente consapevoel di preferire gli uomini alle donne, nonostante è ciò che tutti sembrano di volere da lui .

Simon, invece, lo scopre lentamente all'interno della storia, e non è chiaro se sia omosessuale o bisessuale, in entrambi i casi la sessualità viene trattata con una calma e un'accettazione dai personaggi, che vorrei tanto vedere in molti ragazzi, che sento che non possono esprimersi liberamente riguardo la loro sessualità, per magari problemi familiari o della propria società.

Ma credetemi se possono farcela i nostri due Arcimaghi, (anzi un arcimago e mezzo e l'altra metà parte vampiro) potete farcela anche con voi!

"You were the sun, and I was crashing into you." 

 Rainbow Rowell, "Carry On" 

3) QHUINN\BLAY:

Come nel caso precedente, anche Qhuinn è rimasto insicuro sulla sua sessualità per tanto tempo, rimanendo chiuso in un silenzio che ha rischiato non solo di strappargli l'amore dlela sua vita, ma anche impedirgli di esprimersi liberamente; al contrario di Simon, e molto più similmente a Baz e Diana, è stato sempre ostacolato dai suoi genitori, che lo hanno sempre torvato diverso e perciò sbagliato.

Inizialmente ciò che però mi piaceva di Qhuinn era il suo non ammettere la sua sessualità, nel non determinarla: credo che il "coming out" debba essere qualcosa di voluto dalla persona, e che aiuti quest'ultima e non chi è attorno, perciò devo ammettere di avere un po' odiato Blay quando voleva obbligare Qhuinn a tutti i costi ad ammettere la sua omosessualità; Qhuinn è la dimostrazione che tante persone hanno bisogno di risolvere tanti problemi prima di sentirsi liberi di esprimersi.

Blay lo ho apprezzato molto di più in "The Chosen" (é stato praticamente l'unico personaggio che ho apprezzato in quel libro); devo ammettere che mi è piaciuto l'atteggiamento che ha dimostrato in questo libro, per quanto riguarda sia la paternità. che il suo comportamento con Qhuinn.

Speriamo che quest'ultimo abbia imparato dai suoi errori!

"As always, Blay was the anchor who kept him from being swept away." 

J.R. Ward, "Lover Reborn" 

4) HASAR:

Sappiamo che la Maas non è la migliore quando si tratta di diversità, per quanto io debba ammettere che secondo me invece è abbastanza buona, non di certo la migliore che io ho mai letto, ma nemmeno la peggiore.

Penso che molte delle minoranze rappresentate sono messe in secondo piano, perciò possono sembrare secondari e prontamente dimenticati...

Comunque la Maas doo ACOWAR è ritornata alla grande; devo dire che dopo ACOFAS non odio più Mor, non che la abbia mai veramente odiata, solamente non mi piaceva come la Maas aveva sviluppato narrativamente la questione.

Ho apprezzato molto di più Hasar, nonostante sarei stata la prima a buttarla in una fontana, ma ho apprezzato il modo in cui è sempre stata attenta alla sua fidanzata Rena, nonostante quest'ultima non sia esattamente un partito perfetto per lei.

Ma non è questo a caratterizzarla, ma il fatto che è una grandissima str... (Chaol: non puoi dire parolacce in diretta! Pero, Chaol, dai lo è un pochino! Chaol: in effetti...)

Ho adorato anche come sempre, la nonchalance con cui sono state presentate, secondo me migliore del tipico "no, non possiamo stare insieme perché la società ce lo impedisce", principalmente perché secondo me è più realistico.

5) WRENA E AURORA:

Contraddicendomi alla grande dopo avere detto che gli "amori proibiti" non mi piacciono vi cito un piccolo gioiellino del fantasy che ho amato con tutto il cuore e ho avuto il grande onore di recensire in anteprima "Phoenix Descending"; la prinipessa Wrena ed Aurora hanno una storia veramente troppo adorabile, caratterizzata da un'impossibilità di coronare i propri sogni, siccome non solo l'omosessualità è disapprovata, ma Wrena dovrà anche sposare un principe.

Nonostante questo la coppia ti scalda veramente il cuore con i loro piccoli momenti, con una dolcezza tale che tu ti chiedi "Perché?! Perché non possono stare insieme?".

Perciò non potevo non inserirla in questa lista, in cui hanno un posto tutto speciale, siccome come "forbidden love" (lo stereotipo romantico che io odio in tutte le storie d'amore) non sono niente male, e sono assolutamente curiosa di sapere di più sul suo conto!

<<You are worth every risk>> 


Personaggio LGBT preferito?

Libro LGBT preferito? Ne avete qualcuno da consigliarmi?

Alla prossima!

Eroine Penzel

© 2017 Antonio Giannelli. Tutti i diritti riservati.
Creato con Webnode
Crea il tuo sito web gratis!